Author Hank Cignatta

Giornalista pubblicista, fondatore e direttore responsabile di Bad Literature Inc.

Gonzitudine
0

Intervista a Edoardo Nevola parte 1

Chiacchierata con il leggendario Edoardo Nevola, voce italiana di Willy il principe di Bel Air, una delle serie tv più amate degli anni Novanta. La sua voce e la sua simpatia ci hanno tenuto compagnia durante tanti pomeriggi, diventando una delle voci dell’infanzia di molti ragazzi. Un artista unico ed immenso come la sua contagiosa simpatia!

Musica
0

Gerry Rafferty il maestro del rock gentile

La Great Point Blue Shark solca le strade di Nevrotic Town (o Torino) in una anonima serata dettata dall’alternarsi delle luci dei semafori. Il fascino sabaudo di questa città che tanto vorrebbe ma che poco stringe di notte indossa un abito seducente che esalta appieno tutto il suo splendore.

Gonzitudine
0

Zombie Display, ovvero come gli smartphone ci hanno ridotto ad una massa di rincoglioniti 2.0

Mondo. Esterno. Giorno. Finalmente riesco a respirare, ma soprattutto a non sudare, dopo tre mesi di afa e calore. L’ennesimo nubifragio che si è abbattuto in serata su Nevrotic Town (o Torino, per i più romantici) rende la temperatura (per ora) a livelli vagamente umani. Nöel, la mia piccola Pitbull, annusa questo strano ed incasinato mondo degli umani traslato alla mattina presto.

Gonzitudine
0

Cronache del rum, l’altro capolavoro di Hunter Thompson

Quando mi sono affacciato alla figura e alla produzione letteraria di Hunter S. Thompson, il padre del cosiddetto giornalismo Gonzo, ero rimasto letteralmente folgorato dalla potenza fulminea del suo romanzo più famoso, Paura e disgusto a Las Vegas. Fu il mio battesimo del fuoco nel mondo della #gonzitudine, quel modo di approcciare la vita che divinamente si declina in un contesto giornalistico in un Paese dove l’informazione è seguita dai più solamente quando ci sono delle luccicanti tinte gossippare.

Gonzitudine
0

L’ignoranza, il vero motore di questi tempi del cazzo

Ieri mi è capitato di guardare un film degli anni Ottanta, una decade alla quale siamo ancora fortemente legati. La amiamo perché rappresenta uno degli ultimi baluardi creativi di una società che sembra davvero anni luce lontana rispetto a quella frenetica e asettica di oggi.

1 2 3 39