Cynthia Rothrock, l’esplosiva Kung Fu Video Queen degli anni Ottanta e Novanta

0

Il successo commerciale del filone dei film di arti marziali è da ricercarsi negli anni Settanta, con l’avvento sulle scene del leggendario Bruce Lee. A differenza della maggior parte degli altri film dello stesso genere, che presentavano combattimenti molto statici e legnosi, le coreografie che Lee metteva in scena nei suoi film erano decisamente molto più fluide e si avvicinavano molto a qualcosa che era possibile vedere per strada o fuori dal contesto di una palestra. Dopo la scomparsa prematura di Lee avvenuta a trentadue anni, negli anni a venire diversi attori sono riusciti a tenere vivo l’interesse del grande pubblico su questo genere, facendo incassare milioni alle varie case di produzione cinematografiche. Tra questi vi sono Jackie Chan, Jean-Claude Van Damme, Sammo Hung, Dolph Lundgren, Steven Seagal, Chuck Norris, David Carradine, Bolo Yeung, Jet Li, Tony Jaa e Donnie Yen solo per citare i più famosi.

Una foto che raccoglie alcuni dei più famosi attori di film di arti marziali di sempre

Tra questi vi è anche quello di Cynthia Rothrock, vera e propria pioniera delle figura femminili all’interno dei film di arti marziali. In un contesto generalmente riservato a uomini (sia per le star che interpretano i film, sia per il target di pubblico a cui sono indirizzati) la Rothrock negli anni Ottanta è riuscita a riscuotere un buon successo (con alti e bassi) sia con i suoi film che con la sua esplosiva avvenenza tipica dell’edonismo Reaganiano. La Rothrock muove i primi massi nel mondo marziale a tredici anni, quando prende lezioni di Karate presso la palestra di alcuni amici di famiglia. Quest’ultimi notano la grande padronanza tecnica e la scioltezza che la ragazza dimostra negli allenamenti e la spingono a continuare. Ottiene un altro grande primato, diventando una delle prime donne a competere nelle categorie di Kata (forme) e nelle armi, giungendo anche a laurearsi campionessa del mondo in queste categorie dal 1981 al 1985.

Cynthia Rothrock sulla copertina di Karate Illustrated nel 1983

Nel corso degli anni continua a studiare le arti marziali, ottenendo la cintura nera in diverse discipline tra cui il Wushu ( nello stile dell’artiglio dell’aquila). Nel 1983, durante una dimostrazione a Los Angeles, viene notata dalla casa di produzione cinematografica cinese Golden Harvest di Raymond Chow. Quest’ultima ha prodotto la maggior parte dei film di Bruce Lee e stava lanciando un giovane attore cinese di nome Jackie Chan e che avrebbe fatto parlare di sé per parecchio tempo. Nel 1985 prende parte al suo primo film da protagonista, Huang Jia Shi Jie di Corey Yuen, dove recita anche Michelle Yeoh (famosa anni dopo per il film La tigre e il dragone). La pellicola è un successo al botteghino e permette alla Rothrock di diventare la più famosa star occidentale di Hong Kong. Il successo in terra orientale la porta a collaborare anche con attori e registi del calibro di Sammo Hung e Jackie Chan: proprio quest’ultimo la volle nel suo film Armour Of God del 1986 ma a causa del suo grave infortunio alla nuca durante le riprese che gli costò quasi la vita, la collaborazione venne accantonata.

Jackie Chan (a sinistra) con Cynthia Rothrock

La Golden Harvest decide di lanciarla anche sul mercato occidentale, con produzioni che non riescono ottenere al cinema la stessa fortuna riscossa in terra cinese. Il grande successo arriva però nel circuito home video, dove i suoi film sono scoperti dagli appassionati di film di arti marziali che si recano nelle videoteche. Ciò spinge la Golden Harvest a produrre pellicole che arrivano nel circuito diret-to-video (ovvero che non arrivano nelle sale cinematografiche ma giungono direttamente nel circuito del video noleggio). Molto successo riscuoteranno i due film Codice marziale, film che vede sfruttare ancora l’ultima onda lunga del successo dei film di arti marziali. La Rothrock, grazie anche alla sue bellezza, prende parte anche ad alcuni servizi fotografici che mettono in risalto la sua bellezza: la sua fisicità sarà fonte di ispirazione per la creazione del personaggio di Sonya Blade della serie di videogiochi Mortal Kombat.

Cynthia Rothrock in uno scatto tratto da un servizio fotografico sexy

Negli ultimi tempi ha deciso di ritirarsi dalle scene per poi ritornare a recitare nel film del 2014 Mercenarie con Brigitte Nielse, Vivica A. Fox e Zoe Bell, che rimane una piccola perla per gli amanti delle pellicole trash. Proprio per il fatto che la maggior parte dei suoi successi occidentali sono passati direttamente al mercato home video, nel corso degli anni si è conquistata il soprannome di Kung Fu Video Queen: tanto bella quanto “letale”. La sua figura ha permesso di aprire la strada a molte altre attrici che oggi hanno successo nel mondo dei film di azione e di arti marziali come Gina Carano, Ronda Rousey e tante altre.

Hank Cignatta

® Riproduzione riservata

Share.

About Author

Giornalista pubblicista, fondatore e direttore responsabile di Bad Literature Inc.

Leave A Reply

Shares