Il curioso caso di Youtubo Anche Io, tra abbuffate virali e cultura sopraffina

0

Nel corso degli ultimi anni la sezione italiana di Youtube è diventata (salvo qualche rara eccezione) un’accozzaglia di strani personaggi alla spasmodica ricerca dei quindici minuti di fama di Warholiana memoria. Lo sconosciuto acquista notorietà, il talento diventa una variabile e il trash diventa una forma di intrattenimento che la televisione ha scimmiottato per evitare di perdere totalmente quell’egemonia che fino a qualche anno fa era incontrastata ed assoluta. In questo marasma di disagio ed imbarazzo è emersa la figura di Yotubo Anche Io, individuo che negli ultimi due anni è riuscito a lasciare un segno (sia nel bene che nel male) su Youtube Italia e in senso più generale su Internet.

Yotubo Anche Io durante una delle scenette divertenti dei suoi video

Yotubo Anche Io (secondo l’ufficio anagrafico di Facebook) al secolo Omar Palermo, è un omaccione che nei suoi video documenta scene di vita vissuta dalla città di Rossano in provincia di Cosenza, in Calabria. Con il suo tono calmo e tranquillo accende la videocamera e condivide con possibili spettatori pasti luculliani a cui un comune mortale, molto probabilmente, non sopravviverebbe. Documenta sfide alimentari al di la di ogni possibile immaginazione, andandosi quindi a catalogare come quegli youtuber definiti mangiatori da competizione. L’arte oratoria che di certo non gli manca e un tono di voce marcatamente pacato riescono ad inchiodare lo spettatore: di volta in volta infatti si diletta ad ingurgitare cibo collezionando esorbitanti quantità di chilocalorie in ogni video caricato.

Youtubo Anche Io dopo aver mangiato due chili di marmellata d’arancia con annesso “pollo rafforzante”

Con l’aumentare della popolarità del personaggio dai modi gigioneschi, affabili e pacati non sono mancate puntuali le polemiche provenienti dal mondo della Rete: in più occasioni Youtubo Anche Io è stato accusato di sponsorizzare l’obesità e il mangiare compulsivo. Il tutto ha generato fazioni che si sono divise tra chi accusa Palermo di essere un povero pazzo nonché l’ennesimo disadattato esibizionista in cerca di notorietà e chi invece lo sostiene, asserendo che quelle che gli sono state mosse sono accuse pesanti ed eccessive. Per tutta risposta Youtubo Anche Io si segna i commenti più cattivi ed offensivi, rispondendo a colpi di sfide di cibo che generano “like” e “followers” a ritmo continuo.

Ciò che sfugge alla maggior parte degli utenti medi (troppo impegnati a vendemmiare con velenosa cattiveria) e a chi gli muove critiche è la profonda sensibilità d’essere e la sopraffina cultura che provengono dalla persona Omar Palermo prima e dal personaggio Youtubo Anche Io poi. Egli ha infatti pubblicato diversi video dove si cimenta nella lettura di classici della letteratura, argomenti di storia come i Babilonesi, il regno di Persia, la dinastia cinese dei Zhou passando anche per il Rinascimento. Nei suoi video ha altresì trattato argomenti delicati quali il bullismo, l’emarginazione sociale o il motivo che spinge le persone a lanciarsi in commenti velenosi senza soffermarsi a comprendere la generalità di una persona. Certo, per iniziare a guadagnare con i suoi video ha dovuto dare maggiormente spazio a contenuti in cui si adopera in sfide alimentari ma non bisogna trascurare il fatto che sia una persona di grande sagacia e cultura. Elementi atipici all’interno di un ambiente dove, per poter emergere, bisogna mettere sottochiave la propria dignità. Da qualche mese lo youtuber ha deciso di non pubblicare più contenuti fino a data da destinarsi. E tra diversi internauti che si domandano che fine abbia fatto e altri che ipotizzano sia stato vittima di una sua sfida, c’è chi invoca il suo ritorno. E, opinioni e pareri personali a parte, Youtubo Anche Io sa essere decisamente un personaggio che sa farsi notare anche per la sua cultura. Ma d’altronde si da: se non c’è sangue non c’è business.

Hank Cignatta

® Riproduzione riservata

Share.

About Author

Giornalista pubblicista, fondatore e direttore responsabile di Bad Literature Inc.

Leave A Reply

Shares