BestGore, il sito che mostra il lato più malato e perverso del genere umano

2

In principio fu Rotten.com, capostipite dei cosiddetti shocking sites, siti dai contenuti “raccapriccianti” con foto e video di incidenti, omicidi ed esecuzioni. Rotten.com ( che letteralmente significa marcio in inglese) fu la prima risorsa multimediale ad ospitare fotografie dal contenuto che disturbano la morale comune (deformità, perversioni sessuali, autopsie, foto segnaletiche di celebrità e gente comune e tanto altro). Venne messo online nel 1996, anno in cui Internet non aveva assunto la centralità attuale. Va da se che il passaparola tra gli amici su questo sito un pò “pazzo” si allargò a macchia d’olio e spesse volte al pomeriggio si organizzavano delle sessioni di visione di questi contenuti per valutare (fanciullescamente, s’intende) il coraggio del singolo prima di distogliere lo sguardo dalla disgrazia riportata dal monitor del computer. Con il passare degli anni Rotten è stato un punto di riferimento per gli appassionati del macabro, permettendo ad altri siti simili di diventare (chi più e chi meno) la nuova bibbia del macabro online. A Rotten.com devo sicuramente il fatto di avermi aperto gli occhi su quanto il genere umano possa essere pazzo, malato, violento e strano senza ogni limite e superando la più artificiosa della fantasia. E niente da allora è stato più lo stesso.

La homepage di Rotten.com

Il passare degli anni, il progresso tecnologico e la centralità di Internet nell’accezione in cui lo conosciamo oggi ha permesso ben presto ad altri siti di essere differenti da Rotten, che ha il primato di aver tracciato la strada verso questo tipo di contenuti. Ecco quindi che l’esistenza web del primo shocking site giunge al termine nel 2017 dopo oltre vent’anni di presenza online. Altre realtà quindi hanno cercato di conquistarsi lo scettro di “sito più raccapricciante del web” senza finire però nel Dark Web (quest’ultima tutt’altra situazione rispetto a ciò che siamo abituati ad utilizzare quotidianamente sui nostri dispositivi). Parallelamente a Rotten.com un altro sito simile, Ogrish.com, che pubblicava contenuti simili al suo più celebre omologo arrivando poi a pubblicare vari video sugli attentati dell’undici settembre 2001 alle Torri Gemelle, ha iniziato a catturare l’attenzione mediatica. Lanciato nel 2000, Ogrish.com dal novembre 2006 rimanda al sito LiveLeak che pare lo abbia acquisito. Quest’ultimo è diventato uno dei punti di riferimento attuali per quanto riguarda i contenuti che, quelli bravi, definiscono gore ( o splatter), permettendo agli utenti di vedere e di caricare sul sito video dai contenuti molto forti che non si troverebbero su altre piattaforme online.

Schermata dell’homepage del sito LiveLeak, risorsa per l’informazione video senza censure su Internet

Benché LiveLeak presenti contenuti che difficilmente sarebbero reperibili su altre piattaforme per via della censura degli stessi ed essendo uno degli esempi più in vista e conosciuti dei siti di cui sto parlando, il caso di BestGore rappresenta sicuramente una menzione a parte. Questa realtà di Internet è balzata agli onori della cronaca americana ed internazionale per aver pubblicato il video 1 lunatic 1 ice pick, che ritrae un uomo nudo legato ad un letto (apparentemente morto) che viene ripetutamente colpito con un rompighiaccio alternato ad un coltello da cucina per poi essere smembrato ed essere vittima di atti di necrofilia. La polizia identificherà il cadavere come Justin Lin, studente cinese che si stava laureando alla facoltà di ingegneria e di scienze del computer presso la Concordia University di Montreal, in Canada. L’assassino risponde invece al nome di Luka Magnotta, criminale tristemente famoso per la pubblicazione di video di violenza su animali. Da quel momento in poi Bestgore.com, sito messo online dal programmatore Mark Marek, tornerà sotto la luce dei riflettori mediatici statunitensi ed internazionali per altre controversie simili a quella della pubblicazione del video 1lunatic 1 ice pick.

Il programmatore Mark Marek, proprietario di Bestgore.com, il giorno del processo che lo ha condannato a sei mesi di reclusione con la condizionale per aver infranto con i contenuti del suo sito l’Obscenity Act in vigore e previsto dalla costituzione canadese.

Non è quindi difficile reperire su BestGore.com video di incidenti, omicidi, suicidi, esecuzioni dei cartelli messicani e colombiani della droga, esecuzione da parte dell’Isis e di altre organizzazioni terroristiche, automutilazioni, lapidazioni e quant’altro. Inutile dire che Malek, da quando ha messo online questo sito, ha subito diverse controversie per il contenuto di materiale pubblicato. E’ stato anche condannato a sei mesi di reclusione con la condizionale per aver infranto l’Obscenity Act in vigore nell’ordinamento giuridico canadese. Attualmente in Italia il sito risulta irraggiungibile se non attraverso programmi che cambiano l’indirizzo VPN. Nel corso degli anni, grazie anche all’avvento di smartphone sempre più sofisticati e in grado di diventare letteralmente una fondamentale estensione del corpo umano, si è assistito ad una nuova forma di fare e fruire le notizie che ha assunto il nome di Citizen Journalism (letteralmente il giornalismo del cittadino), che permette a chiunque in possesso di un cellulare di scattare una foto o un video e di diventare potenziale reporter di un fatto di cronaca che magari sta accadendo sotto i suoi occhi all’interno della sua quotidianità. Con contenuti decisamente meno grafici realtà del calibro di Youreporter sono diventate le piattaforme di riferimento per questo nuovo modo di riportare la realtà, senza i filtri dei tradizionali organi di informazione. Progetti come Bestgore.com permettono di farci comprendere come non siamo effettivamente tutti uguali, di come nel mondo e nelle varie società ci siano usi e tradizioni che noi possiamo definire barbare e vetuste dall’altro della nostra posizione figlia dell'(apparente) emancipazione del mondo occidentale. Sicuramente rappresenta anche un viaggio interessante nel lato più oscuro e malato del genere umano, già complicato e virulento di per sé. Vedere per credere: se avete lo stomaco abbastanza forte, s’intende.

Hank Cignatta

® Riproduzione riservata

Screenshot tratto dall’homepage di BestGore.com

Liked it? Take a second to support Bad Literature Inc. on Patreon!
Share.

About Author

Giornalista pubblicista, fondatore e direttore responsabile di Bad Literature Inc.

2 commenti

Leave A Reply

Shares