Seguiteci sul nostro canale Telegram!
Pubblicità!

Bad Literature Inc.

E' vero. E' giornalismo. E' Gonzo, bellezza.

Rolling Papers for UGI, il rock all’insegna della beneficenza

Se siete in cera di qualcosa di particolare in grado di rendere particolare il vostro fine settimana non potete di certo perdervi la serata del prossimo venerdì sera dei Rolling Papers al Peocio di Trofarello, storico locale diventato negli anni una delle poche isole felici del rock dove hanno avuto modo di suonare anche Pino Scotto, Vinnie Appice (ex batterista della band dei Dio e Black Sabbath), Blaze Bayley (ex cantante degli Iron Maiden dal 1994 al 1999) e tanti altri. I Rolling Papers nascono nel 2017 come cover band di gruppi quali ZZ Top, Joe Bonamassa, Cream e tanti altri in seguito all’intuizione di Maurizio Grindatti (batteria e percussioni), Fabio Ferrarese (chitarra elettrica ed acustica) e Massimo Ferri (basso e voce), tutti già presenti nel panorama musicale torinese con altri progetti musicali in veste di turnisti in sala di registrazione. In seguito alla breve permanenza per motivi di lavoro del chitarrista e cantante Simone Gavin nasce la necessità di trovare un vocalist per dare completezza al progetto. L’incontro con Gianluca Ferraro, attuale frontman dei Rolling Papers, fa virare il suono della band verso un genere più pop rock e spingendo la formazione a realizzare brani inediti. L’inserimento di Domenico Avanzo alle chitarre permette a Ferrarese di avere una totale libertà sugli assoli.

I Rolling Papers al completo

Venerdì 25 ottobre quindi il rock dei Rolling Papers si presta ad una nobilissima causa, ovvero una raccolta fondi per Ugi Torino, Unione Genitori Italiani contro il tumore dei bambini. Come ci spiega Domenico De Biasio, responsabile delle pubbliche relazioni, “questa Onlus nasce nel 1980 a Torino, presso l’ospedale Regina Margherita, per volontà di alcuni genitori di bambini affetti da tumore che desideravano poter offrire ad altri genitori che stavano vivendo la stessa difficile esperienza un aiuto concreto nel percorso di cura e ai bambini con attività ludiche e didattiche. L’UGI è presente con tre sedi: ospedale Regina Margherita (sede legale), Casa UGI in Corso Unità d’Italia 70, dove sono presenti ventidue mini appartamenti messi a disposizione dei bambini e delle loro famiglie per tutta la durata della terapia e la nuovissima UGI 2 in Corso Dante 101 presentata a settembre. Essendo la nostra una associazione che vive di donazioni private, questa serata ha lo scopo di raccogliere fondi per sostenere i bambini e le loro famiglie in tutti i servizi che offriamo gratuitamente”.

Veduta della sede UGI di Corso Unità d’Italia 70 a Torino

Non perdete quindi l’occasione di conoscere i Rolling Papers e il loro rock in grado di farvi emozionare e di poter aiutare l’UGI Torino nella loro nobile missione e permettere ai bambini affetti da tumore e alle loro famiglie di poter affrontare con più mezzi una situazione d’indubbia difficoltà. Per ogni altro dettaglio inerente l’UGI Torino visitate il loro sito internet mentre trovate i dettagli inerenti alla serata sulla pagina Facebook e sul sito internet dei Rolling Papers nonché sul sito internet de Il Peocio.

Hank Cignatta

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: