Curiosità settimanali prima settimana di maggio

0

Cari lettori eccoci nuovamente a parlare delle ultime curiosità accadute negli ultimi giorni.

Mary Dixon Kies è stata un inventrice statunitense nata il 21 marzo 1752 la quale brevettò un innovativa tecnica di tessitura particolare per l’epoca che fu d’ispirazione a tantissimi stilisti (tra i quali molti stilisti odierni di fama internazionale). Tale tecnica consisteva nell’utilizzare simultaneamente diversi materiali quali paglia e seta per creare dei cappelli che furono di tendenza per tutto il XIX secolo e il primo ventennio del XX secolo. Il 5 maggio 1809 arrivò a ricevere  uno dei primi riconoscimenti statali firmato dall’allora presidente James Madison; tale riconoscimento la posiziona tra le prime donne a ricevere un’onorificenza di Stato.

Mary Dixon Kies

Durante il 1821 in occasione della morte di Napoleone Bonaparte il celebre autore Alessandro Manzoni, autore del famoso romanzo I promessi sposi, decise di rendere omaggio alla figura di Napoleone attraverso un ode che l’autore denominerà 5 Maggio nella quale rievoca la figura dell’imperatore francese che sottomise buona parte dell’Europa. La morte dell’imperatore transalpino ha generato alcune leggende metropolitane e non, mai veramente smentite neanche dopo la sua morte avvenuta il 5 maggio del 1821. La morte di Bonaparte provocò grande sgomento in Manzoni: non solo perché la sua figura ha retto le sorti di un’intera epoca e di un intero continente ma anche perché rappresentò una guida durante l’epoca Manzoniana. Per tale motivo l’autore vi era particolarmente affezionato e ciò traspare anche nei primi versi dell’ode dove l’autore, in virtù dell’affetto che aveva nei confronti di Napoleone, sceglie di sottolinearne un aspetto più umano e personale mettendo da parte il ruolo storico che ricoprì. L’opera Manzoniana per tal motivo si discosta per forma e contenuti rispetto alla gran parte delle opera scritte in seguito alla morte di Bonaparte. In quest’opera non viene mai fatto cenno al nome di Napoleone ma viene per l’appunto sottolineato il dolore e il vuoto che recò nella vita di molte persone, portando alla luce il concetto che in rapporto alla morte siamo tutti uguali. Il Mazoni tiene a sottolineare come, nonostante la figura napoleonica abbia avuto certamente un impatto storico non indifferente, è morto esiliato traendone certamente un messaggio religioso universalmente riconosciuto, affermando così che l’unica “persona” accanto a Napoleone al momento della sua scomparsa è la figura di Dio .

Andando un po’ avanti nel tempo il 7 maggio 1962 Geoffrey Dummer rende pubblico il concetto di Circuito integrato, ovvero dei circuiti elettrici miniaturizzati  i quali vengono creati e lavorano simultaneamente con dei  transistor (un particolare dispositivo elettronico che permette di controllare la corrente di un circuito elettrico)  grazie ad un particolare processo chiamato Chiplet che venne usato nei primi apparati analogici, quali ad esempio la radio. Questa innovazione getterà una delle basi principali per dar vita ai primissimi computer e alcuni apparati elettronici che oggi sono di uso comune.

L’otto maggio 1971 viene lanciata nello spazio  la settima sonda in esplorazione verso Marte per conto dello stato americano che però dopo poco risultò fallimentare venendo di fatto  sostituito il 7 maggio 1992 dal mitico Space Shuttle su cui a breve arriverà un articolo dedicato.

Sempre l’otto maggio ma del 1990 ricordiamo uno dei più importanti attacchi di pirateria  informatica che coinvolse servizi bancari come la “BBS”che il governo americano ha prontamente intercettato e represso attraverso un contro attacco ricordato come “Operazione Sundevil”. Ciò portò alla creazione di  un’agenzia per l’implementazione di nuovi sistemi di sicurezza informatici che consentì di proteggersi da attacchi simili in futuro.

Alan Comoretto

® Riproduzione riservata

Share.

About Author

Leave A Reply

Shares